• +39.0961.764755
  • ngt.testcz@gmail.com

LE NOSTRE CERTIFICAZIONI

I tecnici della NGT-TEST sono certificati 2° Livello RINA, BUREAU VERITAS, KIWA per i Controlli Non Distruttivi del settore civile (calcestruzzo e muratura) e industriale, secondo la norma UNI EN 9712.
Certificazioni Settore Civile:
– Ultrasuoni (UT)
– Sclerometria (SC)
– Magnetometria (MT)
– Monitoraggio strutturale (MO)
– Martinetti piatti (MP)
– Indagine sonica (SO)
– Indagine visiva (VT)
– Prova di estrazione (ES)
Certificazioni Settore Industriale:
– Esame visivo (VT)
– Liquidi penetranti (PT)
– Magnetoscopia (MT)
– Termografia ad infratossi (TT)

Cosa fa un tecnico certificato 2° Livello CND?
Un tecnico certificato di livello 2 ha dimostrato la competenza necessaria ad eseguire CND secondo le procedure CND. Nell’ambito della qualificazione definita nel certificato, il personale di livello 2 è autorizzato a:
a) selezionare la tecnica CND per il metodo di prova da utilizzare;
b) definire i limiti di applicazione del metodo di prova;
c) tradurre i codici, le norme, le specifiche e le procedure CND in istruzioni CND adattate alle effettive condizioni lavorative;
d) regolare e verificare le regolazioni delle attrezzature;
e) eseguire e sovrintendere a prove;
f) interpretare e valutare i risultati secondo le norme, i codici, le specifiche o le procedure applicabili;
g) eseguire e sovrintendere a tutti gli incarichi di livello 2 o minore;
h) fornire assistenza al personale di livello 2 o minore;
i) redigere i rapporti dei CND.
Perché sono importanti le certificazioni per eseguire CND?
L’attività di diagnostica non distruttiva, è regolamentata a livello europeo ed internazionale, da diverse Norme tecniche. La norma UNI 9712 definisce i requisiti per la certificazione del personale addetto alle prove, e regolamenta lo svolgimento dell’esame. La certificazione avviene, dopo una fase di apposita formazione ed addestramento, attraverso un’apposita sessione d’esame di Ente terzo riconosciuto da un ente accreditato. La certificazione dunque garantisce che i CND siano svolti secondo procedure standard, con strumentazione tarata, e che i risultati siano successivamente interpretati ed elaborati da personale competente e qualificato. La certificazione si rinnova ogni 5 anni mediante svolgimento e superamento di esame. Oggigiorno sono sempre di più le aziende manufatturiere che nel campo industriale richiedono che le prove, per garantirsi la loro corretta esecuzione e validazione del prodotto, siano eseguite esclusivamente da personale certificato 9712. In Italia la certificazione per i CND relativi al settore civile non è ancora obbligatoria, lo è invece nel campo dei CND relativi ai controlli sulle saldature (settore industriale) così come prescritto nelle nuove Norme Tecniche per le Costruzioni 2018 al punto 11.3.4.5.