• +39.0961.764755
  • ngt.testcz@gmail.com

Cross Hole

Cross Hole

Campi di applicazione: calcestruzzo, calcestruzzo armato

Riferimento normativo: D.M. 14/01/2008 par.6.4.3.6.

 ASTM D6760-14: “Standard Test Method for Integrity Testing of Concrete Deep Foundation by Ultrasonic Cross hole Testing”

La prova di analisi cross-hole su pali di fondazione (CLS ovvero cross-hole sonic logging)tra le varie prove d’integrità non distruttive, risulta essere uno dei metodi che assicura maggiori certezze nella stima dell’integrità e omogeneità delle fondazioni profonde gettate in opera. La prova si basa sulla registrazione in continuo di impulsi ultrasonici tra due sonde, una trasmittente ed una ricevente, che attraversano le sezioni di calcestruzzo entro fori che corrono longitudinalmente dalla testa al piede del palo. I tubi sono fissati in modo da risultare paralleli, opportunamente distanziati ed in posizione, in opera, quanto più verticale ai fini della corretta interpretazione dei dati e del rilievo dei difetti. La presenza di difetti, come inclusioni di terra, vespai, interruzioni, o la variazione stessa della qualità del calcestruzzo determinano durante la risalita delle sonde, alla quota specifica, una riduzione della velocità, ovvero l’aumento del tempo di percorrenza dell’onda. La prova può eseguirsi già dopo 7 giorni dal getto di calcestruzzo; è indubbio che dopo tempi di stagionatura superiori a 28 giorni si ottengono risultati più attendibili. Prima di iniziare la prova i tubi vengono riempiti di acqua al fine di creare continuità acustica tra le sonde ed il mezzo che le onde elastiche devono attraversare. Per la rilevazione, la coppia di sonde, trasmettente e ricevente, viene calata simultaneamente all’interno dei tubi. Le sonde sono collegate ad uno strumento ad ultrasuoni che provvede a generare il segnale sonico impulsivo (sonda trasmittente) e a visualizzare-registrare il tempo impiegato all’impulso per raggiungere la sonda ricevente. Il sistema di acquisizione registra il tempo di propagazione dell’onda relativo a ciascun impulso, assieme alla posizione delle sonde al momento dell’acquisizione.  Il report della prova consiste in un diagramma nel quale, alle diverse profondità, vengono riportati i tempi di percorrenza dell’impulso ultrasonico.

 <— schema di prova